"io sono qui per continuare ad imparare"

Una frase, un ringraziamento, un pensiero, una poesia, una nota citazione, una preghiera, una testimonianza che trattano i temi fondamentali della vita (che chiamerò "riflessioni") possono, qualche volta, tracciare un solco positivo nel cuore e in alcuni casi diventare motivo di stimolo, speranza, conforto, sostegno. Se alle mie "riflessioni" aggiungerete le vostre, condivideremo anche con altri qualche prezioso suggerimento, come meditazione sulla realtà del vivere quotidiano.


mailto:g.enrica.g@gmail.com
http://www.youtube.com/enricasignorag
http://www.facebook.com/enrica.giulio.sciandra



giovedì 21 maggio 2015

Le ragioni della malattia

Se qualcuno chiede aiuto per guarire dalla sua malattia, la prima cosa da chiedergli è: "Sei pronto a farla finita con le ragioni che scatenano la tua malattia?".
Solo allora sarà' possibile aiutarlo.
(Ippocrate)
dipinto - Il giuramento di Ippocrate di Robert Thom.

L'Amore è la risposta ad ogni problema

"Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che li possano distanziare di più, perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più la strada per tornare". 
Gandhi.

Pianto antico - Carducci


Il primo fiore di Melagrana o Melograno è spuntato!
Il suo calice rosso, pur piccolo, è colmo di bene 
Emoticon heart
 — presso balcone- Sesto S. Giovanni -.

Pianto antico
L'albero a cui tendevi
la pargoletta mano,
il verde melograno
Dà bei vermigli fiori
Nel muto orto solingo
Rinverdì tutto or ora,
E giugno lo ristora
Di luce e di calor.
Tu fior de la mia pianta
Percossa e inaridita,
Tu de l'inutil vita
Estremo unico fior,
Sei ne la terra fredda,
Sei ne la terra negra;
Né il sol piú ti rallegra
Né ti risveglia amor.
Giosuè Carducci

mercoledì 13 maggio 2015

Come l'aquila



















L'aquila non può levarsi a volo da piano terra; bisogna che saltelli faticosamente su una roccia o su un tronco d'albero: 
ma di lì si lancia alle stelle.

(Hugo von Hofmannsthal) 

Solleviamoci, dal quotidiano, nel vasto firmamento alzando la testa e il cuore...

sabato 2 maggio 2015

L'inaugurazion de l'Expo de Milan 2015

Una poesia-riflessione postata da Piero Dragan sulla bacheca di facebook “viviamo il dialetto milanese” e scritta da Renato Colombo
L'INAUGURAZION DE L'EXPO' DE MILAN
(30/April – 1° de Magg 2015)
Finalment gh'è rivaa el fatidich dì
quell de l'inaugurazion de l'Expò
con tanti personagg ch'hinn rivaa chì,
ma tanti gh'hann de rivà ancamò
per vedè on'opera monumental
a l'è ò nò l'esposizion universal?
Diseven tucc che serom in ritard
ch'el nòst Milan ghe l'avaria mai fada
che avariom strasaa domà miliard,
ma incoeu a l'è 'na gran bella giornada
semm rivaa pèna-pèna, ma semm rivaa
gh'hoo de dì “la tradiss mai 'sta città”.
Ier sera in piazza del Dòmm, che bell
sentivi i brivid per 'sto gran concert
gh'avevi accapponaa tutt la pell
quand el Bocelli la bocca l'ha vert
l'ha cantaa come mai gh'era capitaa
l'Expò, Milan, l'ha vorsuu omaggiaa.
Dòpo quand con l'Expò s'hinn collegaa
da l'alt se vedeva tutta la fera
e l'albero de la vita hann pizzaa
hann illuminaa 'sta magica sera
da incoeu Milan sarà pù instess
tutti numm sperom in on noeuv progress.
Purtròpp gh'è semper quei che fann casòtt
a vess sincer hoo mai capii el perchè
perchè trà in pee tutt sto rebelòtt?
Vedè Milan inscì che dispiasè
voeuren roinà el bell che ghe staa faa
'sti quatter voncioni imbaccuccaa.
Come al sòlit ghe farann nagòtt
se te ghe voeuret fà? Hinn bravi fioeu
hann faa nient, on poo de rebelòtt
invece ghe spaccaria el birignoeu
per fagh capì ben-ben la lezion
e minga andà in gir a fà el mascalzon.
Ma dess andemm in visita a l'Expò
grazie Milan de sto gran bell cadò.

Renato Colombo

martedì 28 aprile 2015

Scopri la vita


Quando tutto intorno a te sembra un groviglio di fili senza senso.
Quando l’ansia ti avvolge come un velo in ciò che fai.
Scopri la via, quella migliore ed unica…

Respira e vivi intensamente.
(Littleword) 

- Big Sur in California, c'è una valle che conduce alla spiaggia foderato con Wild Calla Lilies -
Questa foto viene considerata la più spettacolare del mondo

Lottare sempre

E nonostante tutto non mi arrendo. 
Continuo a lottare per qualcosa in cui credo. 
Combatto con tutta la forza che ho in me, 
combatto per questo amore in cui credo. 

Vivo tra una lacrima e un sorriso 

nell’irrequieto ed instabile 
divenire del tempo. 

lunedì 27 aprile 2015

Un soffio leggero



Certo il Signore non parla con il nostro vocabolario, ma con l’alfabeto dei segni.
E parla non al nostro orecchio ma al nostro cuore.
Il profeta Elia che era andato al monte Oreb per avere un conforto da Dio, scoprì che la voce di Dio era un soffio leggero di silenzio.
Forse dobbiamo imparare il suo linguaggio. 
Moretti

Io ci sono



Basta poco a far felici le persone a cui teniamo. 
Uno sguardo dolce, 
un cuore buono, 
un sorriso aperto e sincero… 
e tre semplici parole: “io ci sono”.
Giorgia Stella

La mia età







Questa poesia rispecchia proprio il mio pensiero. Emoticon heart
LA MIA ETA’
Quand me domanden: “Quanti ann la gh’ha?”
soo minga se rispond, resti perplessa.
Ma perchè mai gh’hoo de vegh on’età
se a mì me par de vess nassuuda adess?
Per certi vers a gh’hoo anmò de nass
per certi alter sont ona giovinètta
che lòtta, la se ribella, la fa frecass.
Per certi anmò me senti ona bella veggiètta,
ma sagg ‘me ona patriarca de cent ann.
Per quest domandémm minga i ann che gh’hoo.
Misùri nò l’età cont i malann ...
e in ‘sta manera ve respondaroo:
mì vivi e basta. Me pias fà e desfà:
se gh’entren mai i ann con la mia età?
Tutt se pò fà, e s’è mai vegg per nient:
l’età a l’è domà in la nostra ment !

(Lucio Calenzani)
Traduzione sommaria
Quando mi domandano:”quanti anni ha?
Non so rispondere, resto perplessa.
Ma perché mai devo avere un’età
se a me sembra di essere nata ora?
Per certi versi non sono ancora nata
Per certi altri sono una giovincella
che lotta, si ribella, e fa’rumore.
Per certi ancora mi sento una bella vecchietta
ma saggia come un patriarca di cent’anni.
Per questo non domandatemi gli anni che ho.
Non misuro gli anni con i malanni…
E in questo modo vi rispondo:
io vivo e basta. Mi piace fare e disfare:
cosa c’entrano gli anni con la mia età?
Tutto si può fare e non si è mai vecchi per niente:
l’età è solamente nella nostra mente!